La pianta del campo di Oranky


Oranky campo 74, corpus 2. Al piano terra alloggiavano gli ufficiali italiani.

Disegni di Giuseppe Bassi

A ritorno dalla prigionia Giuseppe Bassi inizia una serie di ricostruizioni, attraverso il disegno, dei posti in cui passò la sua lunga prigionia.
Sono tutte ricostruzioni a memoria anche perchè in prigionia non era concesso l'uso di carta e matita e non si sarebbe potuti comunque tornare con del materiale così particolare. Il Bassi, in anni recenti, è tornato in Russia ed ha visitato quei posti così che ha potuto riportare con maggiori dettagli la trasposizione in immagini.
In questo disegno (che abbiamo diviso in blocchi consequenziali rispetto alla sua collocazione sul foglio) ricostruisce la pianta del campo/lager numero 74 ad Oranky sia nella sua collocazione nel territorio che nella ricostruzione dettagliata dei corpus all'interno del campo.
In particolare del corpus numero 2 ne ridisegna la pianta con le stanze in cui alloggiavano i prigionieri italiani ed è persino possibile leggerne i loro nomi sui letti a castello (i prigionieri deceduti sono contraddistinti con una croce a finco del nome).
Bassi divide le serie di nomi in due piantine dello stesso edificio distinguendo nella prima il piano terra (p.t.) e nella seconda il primo piano (p. I°.) dei "letti" a castello.
Oltre a dare alcune informazioni di carattere storico, in merito ai prigionieri deceduti o in arrivo, da persona di spirito, aggiunge anche una battuta sarcastica sulla presenza dei pidocchi: "le cimici e i pidocchi non si vedono ma c'erano a migliaia". Considerato che di prigionieri ve n'erano già migliaia, si potrebbe dire tranquillamente che ve n'erano "a milioni"! .

Oggi, il campo di Ornaky è stato destinato a carcere femminile. A ricordo delle tristi vicende c'è un cippo commemorativo vicino ai due cimiteri, ovvero vicino alle due fosse comuni, dove vennero sepolti migliaia di soldati tra tedeschi, rumeni, ungheresi e italiani.

NB.
Per agevolare la lettura delle immagini e possibile, posizionandosi con il puntatore del mouse sull'immagine dei corpus, avere un suggerimento immediato dei singoli edifici.
Allo stesso modo e possibile leggere i nomi di persone e le scritte eventualmente non leggibili a video. In alcuni casi i corpus o i campi sono stati evidenziati con dei colori, in quel caso è possibile vedere i corpus ridisegnati in veduta prospettica.

* * *